Background Image

Framesport, Aast:fare sistema per crescita piccoli porti dell’Adriatico

Porto Turistico, l’intervento di Paola Marinucci Presidente Armatori Molise

La necessità e l’importanza di fare sistema tra i porti turistici del Molise con gli altri porti dell’Adriatico, in Italia e lungo le coste dirimpettaie della Croazia, al centro dell’attività dell’Azienda Autonoma di Soggiorno e Turismo di Termoli, partner del Progetto Transfrontaliero Italia-Croazia, “Framesport”, iniziativa coordinata finalizzata allo sviluppo integrato, sostenibile e strategico delle realtà portuali affinchè diventino motori per lo sviluppo socio-economico.

Il progetto è stato illustrato, oggi pomeriggio, nel porto turistico della città adriatica, a partire dalle 15.30.

Ad aprire la conferenza, il vice comandante della Capitaneria di porto di Termoli Francesca Preziosa che ha portato i saluti del Comandante Amedo Nacarlo e sottolineato interesse per Framesport. A relazione sull’Interreg: Antony Lasalandra della società Risposte Turismo di Venezia, intervenuto sulle potenzialità dell’iniziativa e prospettive del Turismo nautico in Molise, settore in crescita; Mauro Calise, Project Manager di Framesport, Mario Ialenti incaricato dell’Aast che ha fatto il punto sui diversi Progetti europei attualmente attivi sui porti, Angela Zeffiro dell’Aast che ha illustrato il progetto pilota di Framesport, Marco Zollo referente per la comunicazione dell’Interreg.

L’intervento di Domenico Guidotti

Presenti all’incontro tecnico-operativo, l’assessore comunale al turismo del Comune di Campomarino Michele D’Egidio, il rappresentante dell’Arap Abruzzo (Azienda Regionale delle Attività Produttive) Gianni Cordisco, il Presidente dell’Associazione Armatori del Molise Paola Marinucci referente del porto turistico termolese “Marina di San Pietro”, Domenico Guidotti imprenditore del settore trasporto marittimo.

Il progetto pilota di “Framesport” verrà realizzato nel porto di Termoli e svilupperà un prototipo di applicazione software che aiuterà i comandanti delle navi nel Mare Adriatico ad individuare i posti disponibili nei piccoli porti dell’Adriatico, a prenotarli in anticipo – ha spiegato Angela Zeffiro dell’Aast -. L’applicazione raccoglierà i dati in tempo reale in ogni scalo e li renderà disponibili a chiunque accederà alla piattaforma che permetterà anche i pagamenti on line.

L’Assessore al Turismo di Campomarino

E’ una iniziativa di grande interesse per noi che operiamo in porto – ha dichiarato Paola Marinucci Presidente dell’Associazione Armatori del Molise – e c’è necessità di fare rete tra i porti più piccoli dell’Adriatico per dare supporto e offrire maggiori servizi”. Dello stesso avviso l’imprenditore Domenico Guidotti che aggiunge:“Migliorare la intermodalità con le altre realtà dell’Adriatico è importante. Ben vengano le innovazioni tecnologiche”.

Per l’Assessore comunale al Turismo di Campomarino D’Egidio:”Framesport permetterà al porticciolo del paese di avere maggiore visibilità favorendo gli scali in zona degli utenti del mare in navigazione verso altre realtà”.

“L’obiettivo generale è migliorare la qualità, la sicurezza e la sostenibilità ambientale dei piccoli porti e dei servizi ad essi associati – ha concluso Lasalandra – promuovendo un approccio multimodale all’interno dell’area di programma. Si otterrà anche il miglioramento delle competenze per una pianificazione e gestione armonica dei piccoli porti affinchè possano diventare motori della crescita sostenibile delle aree costiere”.

No Comments

Post a Comment

Share
Share