Background Image

“Aria d’Antico. Termoli”. Le foto di Caserio e le poesie di Di Pardo raccontano le bellezze e le sensazioni della città

Si chiama “Aria d’Antico. Termoli” il libro che sarà presentato alla città lunedì 24 settembre alle ore 18 all’hotel Meridiano di Termoli. Un giorno particolare e significativo per chi ha voluto l’iniziativa. Il 24 settembre sarebbe stato infatti il compleanno di uno dei due autori, Nicolino Di Pardo, recentemente scoparso. L’altro autore, Bruno Caserio, con quest’opera ha tenuto fede ad un patto con Di Pardo e grazie all’interessamento del commissario Aast Remo Di Giandomenico, l’idea è stata elaborata sotto i punti di vista ed oggi diviene realtà. Nella conferenza stampa di presentazione Di Giandomenico e Caserio hanno raccontato in che modo ha preso vita il progetto “Aria D’Antico. Termoli”.

Nel 2013 Bruno Caserio ebbe l’idea di elaborare un cd-rom con le foto di Termoli e poesie di alcuni autori locali. Ma nel 2016 ecco l’idea elaborata con Nicolino Di Pardo. Un testo a due mani per descrivere usi e sensazioni della città di Termoli, raccontarla sotto l’aspetto fotografico utilizzando però il vernacolo delle poesie di Di Pardo.

Un’idea geniale, un libro che viene lasciato alla città come il passaggio di una Termoli che probabilmente non c’è più ma che viene raccontata attraverso le sue mille sfaccettature. Un testo che ripropone le foto in bianco e nero di Caserio e le poesie in vernacolo di Di Pardo attraverso la sua stessa calligrafia ed una traduzione che gli è accanto.

Un “ensamble” che unisce foto e testo che, insieme, si fondono per dar vita a suoni e rumori che caratterizzano la città adriatica. Un’idea tutta nuova, un testo da custodire nella biblioteca di ogni famiglia. Inizialmente dovevano essere stampate solo venti copie così come richiesto da Di Pardo a poche ore dalla sua dipartita. Poi però Caserio e Di Giandomenico hanno pensato che l’opera dovesse arrivare in tutte quelle case in cui si ha la necessità di conservare uno spaccato storico. Il libro non sarà in vendita il 24 settembre, coloro che lo vorranno, lo potranno prenotare ad un costo di 30,50 euro. “L’idea – ha commentato il commissario dell’Aast Remo Di Giandomenico – da parte dell’Azienda Autonoma di Soggiorno e Turismo di sostenere questa iniziativa nasce dalla volontà di aiutare chi vuole bene a questa città e ha prodotto un’opera da portare all’attenzione dei cittadini.

In questo modo si puo’ far crescere Termoli dal punto di vista culturale, amministrativo e politico. Il libro rappressenta la vita di Nicolino Di Pardo che si integra con la vita della città. La fatica di vivere di Nicolino Di Pardo si trasforma nella fatica di crescere di Termoli”.

No Comments

Post a Comment