Background Image

Aast, riunione su Progetto Europeo “Efintis”

La riunione nella sede dell’Aast di Termoli

Lo stato dell’arte del Progetto Interreg Italia Albania e Montenegro al centro degli incontri svoltisi il 7 e 8 giugno scorso nella sede dell’Aast di Termoli. Le riunioni hanno visto come relatori Matteo Apollonio e Lorella D’Amico della D.B.A. Pro che hanno illustrato i risultati e lo stato dell’arte dello studio effettuato sul Porto di Termoli.

Gli strumenti utilizzati dal progetto si basano su diversi sistemi: • Sistema di monitoraggio ambientale

a) Piattaforma di monitoraggio ambientale e sensoristica ambientale aria/acqua/meteo/traffico

• Sistema di controllo accessi:

a) Sistema di controllo accessi dei mezzi in porto con varchi mobili (controllo targhe/merci pericolose);

Un momento della riunione

b) Sistema di controllo accessi dei passeggeri sui traghetti (verifica biglietti/temperatura corporea/green pass);

c) Sistema di prenotazione dei parcheggi in porto;d) Sistema di gestione dei permessi di accesso in porto

• Sistema di monitoraggio del traffico

d) Sistema di controllo del traffico che accede alla zona portuale

• Sistema di monitoraggio energetico:

a) Sistema di monitoraggio energetico delle principali fonti energivore in ambito portuale (illuminazione pompe, etc.)

• Sistema di raccolta e vendita del pescato

a) Sistema ad hoc per la registrazione del pescato e la sua vendita.

La riunione ha permesso di affrontare i temi del progetto ‘Efintis’, mostrando la struttura ed i contenuti del report, nell’ottica del nuovo piano regolatore del Porto, recentemente approvato dalla Regione Molise e degli interventi per la nuova infrastrutturazione dello stesso.

Progetto Efintis

Gli interventi per la nuova infrastrutturazione del porto consentiranno:

• accesso al porto di traghetti RO_Ro con pescaggio fino a 7,5 metri e lunghezza fino a 200 metri;

• miglioramento della sicurezza delle operazioni e delle problematiche di insabbiamento;

• maggiore attrattività e fruibilità del waterfront da parte della cittadinanza;

• miglioramento della relazione porto-città, interventi per la sostenibilità urbana e restrizioni al traffico di veicoli non strettamente legati alle attività portuali.

Tags
No Comments

Post a Comment

Share
Share