Background Image

Borsa Turismo Archeologico, l’intervento dell’Assessore Cotugno

Per il secondo anno consecutivo torna il Molise a Paestum per la XXIV edizione della Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico. Dopo la BIT di Milano e il TTG di Rimini, lo stand del Molise, dal 27 al 30 ottobre, sarà a Paestum per l’ultima importante fiera nazionale del turismo nel 2022.In evidenza la storia del Molise, la bellezza degli insediamenti romani e sanniti, l’eccezionalità delle tracce di queste due importanti popolazioni, attraverso video e brochure tematiche a disposizione di visitatori e buyers attesi alla Borsa.E quest’anno la Regione Molise sarà affiancata dalla Soprintendenza regionale, il Polo Museale e l’Unimol per mostrare l’immagine migliore della storia del Molise.“E’ un piacere tornare a Paestum ad esporre la bellezza e l’importanza del nostro patrimonio storico ed archeologico – il commento alla viglia dell’assessore Cotugno – oramai da due anni siamo tornati ai grandi appuntamenti nazionali ed internazionali del turismo, finalmente con la giusta considerazione e con la consapevolezza del lavoro che abbiamo fatto in questi anni per restituire una “immagine” turistica al Molise.Il lavoro lo abbiamo portato avanti con grande determinazione, il territorio ha risposto in maniera positiva alle iniziative organizzate nel corso di questi anni, e forti del riscontro eccezionale in termini di presenze, stiamo assicurando la nostra presenza alle più importanti vetrine del turismo”.“Il percorso segnato dal Piano Strategico regionale – continua l’assessore Cotugno -nonostante i due anni di pandemia, va avanti con forza, e su quel solco che abbiamo programmato tutte le nostre attività i cui frutti sono sotto gli occhi di tutti. Avere a Paestum, al nostro fianco, le istituzioni culturali più importanti, come la Soprintendenza e l’Università, ci gratifica e ci aiuta ad esporre in maniera ancor più accattivante il nostro territorio.Oggi il Molise è una presenza attesa a questi eventi internazionali, e i nostri stand sono apprezzati per contenuti e qualità dei servizi offerti, e per questo mi preme ringraziare anche il lavoro dell’AAST di Termoli a supporto delle iniziative programmate dall’Assessorato regionale.Un lavoro di squadra che sta portando a passi notevoli in campo turistico e culturale!”Alla Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico saranno presenti tutte le regioni d’Italia, oltre a decine di espositori esteri che vanno dalla Spagna a Cuba, dall’Arabia Saudita alla Cina.Nello stand sarà presente lo staff dell’Aast con l’associazione Memo Cantieri Culturali.

No Comments

Post a Comment

Share
Share