Background Image

Il Borgo vecchio

Arroccato su un piccolo promontorio roccioso, il Borgo vecchio di Termoli, che molti dicono ricordi la forma di un cuore altri di un pugno, si protende verso il mare Adriatico, quasi a naturale tensione verso l’orizzonte, dove verso est si intravede, nelle giornate limpide, il profilo dell’arcipelago delle isole Tremiti.

Il borgo risale al V secolo: la città visse tra le mura che recintano il paese vecchio fino al 1847, quando re Ferdinando Il di Borbone autorizzò i termolesi a costruire fuori dalle mura. Bastano questi pochi dati per comprendere quanta storia e quante vite siano passate all’interno del Borgo vecchio.

Il borgo appare come un intricato labirinto di stradine strette e tortuose, tra cui il celebre Vico II Castello –tra i più stretti d’Europa- che si stringono attorno al Duomo, quasi a voler sfruttare ogni metro quadrato disponibile dell’esiguo spazio. La chiesa principale è un insigne monumento di arte romanica con oltre 900 anni di storia da raccontare, che ha mantenuto immutato nei secoli il suo splendore con i colori della pietra chiara con cui è costruita e l’azzurro del mare che riempie di colore ogni scorcio.

C’è un’interessante testimonianza sul borgo del vescovo Tommaso Giannelli vissuto a Termoli nel 1765: “Il suo giro, che forma la figura di circolo, è di 300 passi circa. Vi abitano con angustia 1400 cittadini, mentre la povera gente, che forma la parte maggiore, per quanto sia numerosa la famiglia, non suole avere più di una o due stanze, nelle quali si ha l’asino, il porco e quanto gli occorre. La città era circondata di muri e di passo in passo vi erano torri: si vede ancora un edificio che ha la figura di Castello”.

Dal 1765 molte cose sono cambiate e da ormai più di dieci anni è iniziato il recupero architettonico e la valorizzazione del borgo. Oggi appare come uno scrigno in cui le casette rimodernate, ma sempre in perfetto stile con il borgo, custodiscono la storia di secoli. Ci sono due ingressi per entrare nel borgo, uno sul lato nord, ai piedi del Castello, e uno sul lato del porto, caratterizzato da una porta ad arco e dalla torretta del Belvedere dalla quale si ammira il panorama del porto e della spiaggia a sud di Termoli.

No Comments

Post a Comment

You dont have permission to register

Password reset link will be sent to your email